SCENARI

Categorie operative

PLACCHE

Manomissione del tessuto industriale sottoutilizzato

PULVISCOLO

Riusi puntuali

Paesaggi del NordEst

Indagini e scenari Re-Cycle al Margine della Pedemontana Veneta

Matteo Aimini, All Right Reserved © 2017

Gli scenari progettuali elaborati dai laureandi del laboratorio Recycle IUAV si collocano all’interno delle strategie ambientali stabilite dal workshop “Seconda natura” per i transetti n°12 e

n°14 e operano con la volontà di essere dei possibili piani di intervento (PI) secondo la legge regionale n°11 del 23/04/04.

 

Le sperimentazioni meta progettuali, disegnano un tentativo di approccio sistemico al territorio che legge ed interviene, più che con progetti chiusi e statici, con proposte flessibili e strategiche capaci di modificare i programmi e le possibilità di azione in funzione del tipo di tessuto in cui operano. Il progetto è inteso come una formula per disegnare, manipolare e condividere possibili visioni future fornendo inneschi critici agli operatori del territorio. Gli interventi sono inseriti in tre possibili macro categorie fisico/operative che riassumono ed interpretano alcune delle emergenze e delle eventuali possibilità che

questo territorio presenta.

 

Le Placche di Nervesa e Villorba, ad esempio rappresentano un interessante caso di studio, nel momento in cui si cerca di manometterle, lavorando sulle porosità del tessuto urbano di tipo industriale che presenta stati di sotto utilizzo ed abbandono, nel tentativo di riconvertire dei sistemi isolati, privi di qualità architettonica, in tessuti operativi. Predisponendo azioni destabilizzanti dal punto di vista dei programmi, del disegno del suolo e delle possibili manipolazioni sull’esistente.

 

Le Linee, invece, disegnano quel patrimonio infrastrutturale dismesso delle ferrovie come la Montebelluna - Susegana e la rete idrica negletta del torrente Giavera. Occasioni per ripensare possibili percorrenze dolci ed eventuali ri-significazioni ambientali a cui agganciare nuovi indotti dovuti ad un incremento potenziale del livello di accessibilità territoriale.

 

Ultima, ma non meno importante è la categoria del Pulviscolo, che presuppone interventi di tipo puntuale, di sostituzione e di ricucitura dei tessuti consolidati ma danneggiati dallo stato di crisi dell’ultimo decennio. Aree di frangia in prossimità di nodi infrastrutturali, come nel caso di Montebelluna o permanenze intercluse nei centri abitati come a Signoressa.

 

Strategie urbane per la placca industriale di Nervesa della Battaglia

Matteo Bolgan, Alessio Oliviero, Costantino Paparella

La strada mercato,scenari per la riconversione ambientale di Villorba

Andrea Tommasin

Il Giavera infrastruttura ambientale negletta

Massimo Tasca

Il recupero della ferrovia in abbandono tra Susegana e Montebelluna

Alberto Giacomin

Il nodo delle aree dismesse in prossimità della stazione di Montebelluna

Nicola Feltrin, Giacomo Bordign

Il Tessuto di Signoressa e aree di nuovo sviluppo

Ernesto Brotto, Sofia Visentin

Progetti presenti nel sito

Placche

Manomissione del tessuto urbano

Linee

Infrastrutture dolci

Pulviscolo

Riusi puntuali

Matteo Aimini, All Right Reserved © 2017

Se non visualizzi il menù, ruota il dispositivo o in alternativa suggeriamo di consultare la medesima piattaforma con un dispositivo video di maggiore risoluzione

 

Paesaggi del NordEst

Indagini e scenari Re-Cycle al Margine della Pedemontana Veneta